Seleziona una pagina

EUA DEC7: Il permesso si dimostra incerto, contrazione di volatilità

15

MARZO, 2017

ANALISI TECNICA

Milano 15.03.2017

 

Settimana ribassista per il prezzo del permesso il quale, dopo il breakout bullish di inizio mese, ritraccia verso livelli di prezzo ‘pre-votazione’ del Parlamento Europeo. Pare che si sia dissipato il sentimento positivo sul mercato e le quotazioni del DEC7 sono scese del 5,02% durante il periodo in esame. Ogni giornata di scambio ha perso circa il 2% rispetto al precedente settlement, con le quotazioni che da 5,24 €/ton (settl. 8 marzo) sono scese a 5,11 €/ton alla chiusura di venerdì; giornata che, tuttavia, ha visto una debole ripresa dei prezzi. Consistentemente più bassi anche i volumi di scambio che tornano ai livelli antecedenti al 28 febbraio: la giornata a liquidità massima è quella di giovedì, con circa 14,9 Mln di EUA transate sul DEC7.

Le quotazioni si muovono ora al di sotto della media mobile a 20 giorni ed il mercato si trova in linea con quanto segnalato dall’oscillatore stocastico la settimana scorsa. Ha invertito al ribasso anche l’MACD.

Le bande di Bollinger disegnano un canale ampio circa 0,90 €/ton ed eventuali breakout potrebbero verificarsi in entrambe le direzioni

I primi supporti vengono individuati a 5,00 €/ton (soglia psicologica) mentre una prima area di resistenza rimane in area 5,37 €/ton.

Grafico EUA DEC7 (06.02.2017 – 15.03.2017)

Oscillatore Stocastico: Particolarmente indicato per l’analisi dei movimenti laterali di mercato, analizza la prossimità ai massimi (o minimi) delle chiusure giornaliere).

Bande di Bollinger: Canale grafico che misura la volatilità di un titolo. Le quotazioni hanno oltre il 95% di probabilità di mantenersi al suo interno.

MACD: Moving average convergence divergence. Indicatore che evidenzia la relazione tra due medie mobili a periodo di diversa ampiezza e fornisce indicazioni sul trend in atto.